burro d'acero

Il burro d’acero è una pasta semi solida ricavata dalla lavorazione dello sciroppo d’acero.
A dispetto del nome però questo prodotto non contiene alcun ingrediente di derivazione lattiero-casearia. Si chiama in questo modo semplicemente perché ha una consistenza burrosa e cremosa, facilmente spalmabile che ricorda quella del burro di arachidi. 
Così come lo sciroppo d’acero anche il burro è ricco in sali minerali: potassio, magnesio e manganese. Oltre ad essere naturalmente privo di lattosio e grassi è anche OGM free.

Per ottenere il burro d’acero lo sciroppo viene prima portato a ebollizione (a 112°C) e poi fatto raffreddare velocemente (a 5°C) in modo da aumentarne la viscosità e per evitare la cristallizzazione dello zucchero. Una volta compiute queste operazioni lo sciroppo viene nuovamente riscaldato e portato ad una temperatura di 15°C per poter essere mescolato e trasformato finalmente in burro. 

Il burro d’acero è un prodotto estremamente versatile che può essere consumato in molti modi: spalmato su crêpes, gaufres o pain perdu oppure aggiunto a glasse e creme da usare come frosting per torte e pasticcini.
Ottimo per insaporire yogurt e gelato. Se invece volete dei toast o panini super golosi provate a mescolarlo in parti uguali con il burro d’arachidi.
Colazione super energetica? Allora ricoprite con un velo di burro d’acero delle fette di pane caldo appena sfornato proprio come fanno i canadesi!
Non solo dolci però! Il burro d’acero è squisito anche con i piatti salati, ad esempio spalmato su cracker e accompagnato da formaggi cremosi, oppure mescolato alla senape e cosparso su carne di maiale e pollo arrosto o con le patate al forno.

burro d'acero

ll burro d’acero, una volta aperta la confezione, può essere conservato per circa una settimana a temperatura ambiente; in questo caso lo sciroppo tenderà a separarsi dal burro (cosa del tutto naturale) ma basterà mescolarlo per riavere la consistenza consueta.
In frigo invece si manterrà intatto senza il rischio di formazione di muffe per circa 6 mesi. Prima di consumarlo però tenetelo a temperatura ambiente alcuni minuti, così sarà più facile spalmarlo.
Può essere congelato, e non ci sarà separazione tra sciroppo e burro, ma non riscaldato in forno a microonde altrimenti si trasformerà di nuovo in sciroppo.
Ricordate che il vero burro d’acero canadese contiene solo sciroppo d’acero: in commercio infatti esistono prodotti che per ridurne il costo vengono addizionati con altri ingredienti come sciroppo di canna o di mais, burri e creme varie.