Medaglioni di maiale con riduzione allo sciroppo d’acero

Medaglioni di maiale con riduzione allo sciroppo d’acero

Medaglioni di maiale con riduzione allo sciroppo d’acero

Un menu di Natale a base di sciroppo d’acero che si rispetti non può non avere come protagonista del secondo piatto la carne di maiale.
Il filetto di maiale infatti , avvolto nella pancetta che gli dona sapidità, si sposa perfettamente con la dolcezza dello sciroppo d’acero, che caramellando, dona una nota aromatica al piatto.

I medaglioni di maiale con riduzione allo sciroppo d’acero sono un’idea economica e facile da realizzare per una secondo piatto delle feste di sicuro effetto.

PREPARAZIONE

Per 4 persone

}

30 minuti + 2 ore di marinatura

Difficoltà bassa

Primo

Autore: MapleFarm

INGREDIENTI
  • 800 g di filetto di maiale
  • 170 ml di MapleFarm Puro sciroppo d’acero – Dark
  • 120 g di senape di Digione, forte
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3 rametti di rosmarino + qualche ciuffo per la decorazione
  • 12 fettine di pancetta dolce tesa
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero

 

     

    sciroppo-d-acero-inverno

    ISTRUZIONI

    • Affettare il filetto in pezzi di circa 4 cm di spessore.

    • Preparare la marinatura amalgamando 3 cucchiai di olio di oliva con lo sciroppo d’acero e la senape. Unire gli spicchi d’aglio sbucciati e spremuti e gli aghetti di rosmarino sminuzzati finemente.

    • Versare la marinatura all’interno di un contenitore capiente e adagiarvi i filetti di maiale. Coprire con la pellicola e conservare in frigofifero per 2 ore, girandoli dall’altro lato dopo un’ora.

    • Trascorse le due ore scolare la carne dalla marinatura, salarla e peparla da ambo i lati.

    • Avvolgere i filetti con una fetta di pancetta ciascuno e fermarli con dello spago.

    • Raccogliere la marinatura in un pentolino e portare a ebollizione, cuocendo circa 10 minuti. La salsa dovrà ridursi della metà e addensarsi. Un volta ridotta, filtrarla con un colino a maglie fini e tenere da parte.

    • Scaldare qualche cucchiaio di olio in una padella capiente e unire i filetti di maiale cuocendoli a fuoco alto, due o tre minuti per lato, fino a che non saranno ben rosolati esternamente, quindi proseguire la cottura ancora un paio di minuti per lato spennellando con un po’ della salsa.

    • Servire subito i filetti irrorando con la salsa. Decorare ogni porzione con qualche ciuffetto di rosmarino e accompagnare con patate arrosto.

    Risotto al gorgonzola con melagrana e mandorle caramellate allo sciroppo d’acero

    Risotto al gorgonzola con melagrana e mandorle caramellate allo sciroppo d’acero

    Risotto al gorgonzola con melagrana e mandorle caramellate allo sciroppo d’acero

    Un primo piatto dal sapore e la consistenza esplosivi.
    Pungente, acido e dolce. Cremoso, succoso e croccante. Il risotto al gongorzola con melagrana e mandorle caramellate allo sciroppo d’acero è un primo piatto che in un menu delle feste proprio non ti aspetti.

    Sorprendente nel gusto e originale nella presentazione, da affiancare alle ricette della tradizione o da proporre su una tavola di Natale all’insegna della novità.

    Se sei abituato a gustare lo sciroppo d’acero solo sui pancake, scoprirai come in realtà può diventare un ingrediente segreto per impreziosire le tue preparazioni!

    PREPARAZIONE

    Per 4 persone

    }

    30 minuti

    Difficoltà media

    Primo

    Autore: MapleFarm

    INGREDIENTI

    Per il risotto:

    • 1 melagrana (circa 150 g di chicchi sgranati)
    • 1 scalogno
    • 40 g di burro
    • 320 g di riso Carnaroli
    • 100 ml di vino bianco
    • 700 ml di brodo vegetale
    • 200 g di gorgonzola piccante

    Per le mandorle croccanti:

     

    sciroppo-d-acero-inverno

    ISTRUZIONI

    • Iniziare preparando le mandorle croccanti. Scaldare una padella antiaderente e farvi tostare le mandorle a lamelle. Quando saranno dorate versare lo sciroppo d’acero e fare caramellare qualche minuto, mescolando spesso.
    • Stendere le mandorle su di una leccarda rivestita con carta forno e lasciare raffreddare completamente, quindi spezzettare grossolanamente. Tenere da parte fino al momento dell’utilizzo.
    • Sgranare la melagrana. Preparare un trito con lo scalogno, sciogliere il burro in una casseruola, unire lo scalogno e lasciare soffriggere a fiamma bassa pochi minuti, fino a renderlo traslucido.
    • Versare a pioggia il riso, farlo tostare, quindi versare il vino e fare evaporare.
    • Spremere metà dei chicchi della melagrana utilizzando uno schiacciapatate, versare il succo nella casseruola e lasciare evaporare, quindi iniziare a versare piano piano il brodo, uno o due mestoli alla volta, man a mano che il riso lo assorbe.
    • A cottura del riso quasi ultimata unire il gorgonzola a cubetti e i chicchi di melagrana interi, mescolate ancora qualche minuto fino a che il formaggio non sarà del tutto sciolto, quindi spegnete il fuoco.
    • Lasciare riposare qualche minuto e servire decorando con le mandorle croccanti.

    Mini cheesecake salata con salsa alle pere e sciroppo d’acero

    Mini cheesecake salata con salsa alle pere e sciroppo d’acero

    Mini cheesecake salata con salsa alle pere e sciroppo d’acero

    Un menu per veri amanti dello sciroppo d’acero non può non iniziare con una antipasto dove protagonista è una salsa proprio a base di sciroppo d’acero.

    Le mini cheesecake con salsa alle pere e sciroppo d’acero sono un piatto all’insegna dei contrasti: il dolce della pera insieme allo sciroppo d’acero e il salato dei formaggi, il cremoso della farcia e il croccante della base e della guarnizione con le noci.

    Un inizio pasto semplice da realizzare, ma di sicuro effetto, per un menu che sicuramente stupirà i tuoi ospiti!

    PREPARAZIONE

    Per 12 minicheesecake

    }

    1 ora + 4 ore di riposo

    Difficoltà bassa

    Antipasto

    Autore: MapleFarm

    INGREDIENTI
    Per la base:

    • 100 g di crackers
    • 50 g di gherigli di noci
    • 50 g di burro + quello per imburrare gli stampini

    Per la farcia:

    • 2 uova intere
    • 50 g di Parmigiano grattugiato
    • 250 g di robiola
    • 200 g di ricotta vaccina
    • 200 g di taleggio
    • 40 ml di latte
    • pangrattato per gli stampini

    Per la salsa:

    Per decorare:

    • 12 gherigli di noci
    • qualche rametto di timo

     

    sciroppo-d-acero-inverno

    ISTRUZIONI

    • Imburrare gli stampini monoporzione e cospargerli di pangrattato.
    • Nel mixer frullare i crackers e le noci fino a ottenere una polvere.
    • Amalgamare il burro precedentemente fuso.
    • Suddividere il composto all’interno degli stampini pressandolo bene con le dita o con il dorso di un cucchiaino e mettete in frigorifero.
    • In una ciotola mescolate le uova con il parmigiano grattugiato.
    • Quindi unire la robiola, la ricotta e il taleggio tagliato a cubetti. Versare il latte e lavorare a crema il composto aiutandovi con le fruste elettriche.
    • Quando sarà ben amalgamato suddividerlo negli stampini e cuocere nel forno già caldo a 180° C per circa 30 minuti.
    • Una volta cotti, lasciare raffreddare a temperatura ambiente, quindi estrarre delicatamente le mini cheesecake dagli stampini e metterle in frigo per almeno quattro ore.
    • Mentre le cheesecake raffreddano, preparare la salsa di pere: sbucciare le pere, eliminare il torsolo e tagliarle a cubetti. Disporre i cubetti in una casseruola con il succo di limone e lo sciroppo d’acero, portare a ebollizione e fare cuocere per circa 20 minuti.
    • Frullare col frullatore a immersione all’interno della casseruola fino a ottenere una purea, quindi lasciare raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.
    • Una volta raffreddate, servire le mini cheesecake con la salsa alle pere e sciroppo d’acero. Decorare con i gherigli di noci interi e qualche fogliolina di timo. Servire subito.

    Crostini di patata dolce con sciroppo d’acero

    Crostini di patata dolce con sciroppo d’acero

    Crostini di patata dolce con sciroppo d’acero

    Le patate dolci, conosciute anche come Batate o Patate Americane, sono un tubero dal colore arancione, molto apprezzate oltreoceano, ma sempre più diffuse anche in Italia.
    Dal sapore dolce, sono molto ricche di nutrienti e vitamine e si prestano molto bene sia nei dessert che nelle preparazioni salate.

    I crostini di patate dolci allo sciroppo d’acero sono un sorprendete antipasto o accompagnamento per un aperitivo.

    La dolcezza della batata contrasta con la sapidità del formaggio di capra ed è esaltata dalla caramellatura allo sciroppo d’acero che insieme all’acidità del cranberry e alla croccantezza delle noci pecan crea un mix di sapori e consistenze esplosivo.
    L’unica controindicazione è che una tira l’altra e non smetteresti mai di mangiarle!

    PREPARAZIONE

    12 crostini

    }

    40 minuti

    Difficoltà bassa

    Antipasto

    Autore: MapleFarm

    INGREDIENTI
    • 2 patate dolci medie, di forma più regolare possibile
    • 120 g di formaggio di capra tipo buche chèvre
    • 30 g di cranberries
    • 25 g di gherigli di noci pecan
    • 2 rametti di rosmarino
    • 60 ml di MapleFarm Puro sciroppo d’acero – Dark
    • olio extravergine di oliva
    • sale
    • pepe
      sciroppo-d'acero-edizione-limitata-autunno

      ISTRUZIONI

      • Lavare bene le batate, asciugarle e tagliarle a fette spesse circa 1 cm.

      • Condire generosamente le fette di batata da ambo i lati con olio, sale e pepe e sistemarle su di una teglia rivestita di carta da forno.

      • Cuocere nel forno già caldo a 180° per 20 minuti.

      • Sfornare le fette di patate dolci e sistemare su ciascuna qualche pezzetto di formaggio, una manciata di cranberries, qualche gheriglio di noce pecan spezzettato grossolanamente e qualche aghetto di rosmarino.

      • Versare metà dello sciroppo d’acero sui crostini e rimettete in forno ancora per 10 minuti.

      • Sfornare e servite subito, decorando con lo sciroppo d’acero rimasto versato a filo.

      Bruschetta con robiola, fichi, bresaola e sciroppo d’acero

      Bruschetta con robiola, fichi, bresaola e sciroppo d’acero

      Bruschetta con robiola, fichi, bresaola e sciroppo d’acero

      Una ricetta tanto semplice quanto saporita, la bruschetta con robiola, fichi, bresaola e sciroppo d’acero Very Dark e una vera esplosione di sapori.

      La dolcezza dei fichi di fine estate, esaltata dall’aromaticità dello sciroppo d’acero si sposa perfettamente con la sapidità di bresaola e robiola.
      Un’idea fresca e cremosa, ideale per accompagnare un cocktail all’aperitivo o come leggero antipasto.

      Lo sciroppo d’acero nella varietà Very dark, con il suo spiccato retrogusto di caramello e la sua consistenza più densa è un ottimo abbinamento per salumi e formaggi.

      PREPARAZIONE

      2 persone

      }

      Preparazione: 5 minuti

      Difficoltà bassa

      Antipasto

      Autore: MapleFarm

      INGREDIENTI
        sciroppo-dacero-very-dark
        ISTRUZIONI
        • Affettare il pane ottenendo 8 fette dello stesso spessore.
        • Tostare le fette di pane su entrambe i lati
        • Lavare i fichi e tagliarli a metà
        • Inserire un gheriglio di noce per ciascuna metà di fico.
        • Spalmare le fette di pane con la robiola
        • Adagiare su ciascuna fetta una fettina di bresaola, una metà di fico e qualche fogliolina di menta
        • Al momento del servizio, irrorare le bruschette con qualche cucchiaio di sciroppo d’acero.

        0
          0
          Il mio carrello
          Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio